DISCRIMINAZIONE

Rompere le catene al Festival internazionale di narrazione ad Arzo

Per una voce più gentile

“Svegliatemi in un mondo più gentile”. Queste le parole che Peppino, il personaggio omosessuale portato in scena da Saverio La Ruina in Masculu e Fìammina (in Piazza venerdì 26 agosto alle 21.30, vedi pagina 31), scrive al termine di una lunga e liberatoria confessione con la madre. Una madre che, però, ora non può più sentirlo: Peppino infatti parla alla sua lapide, in un cimitero calabrese.

Il flusso doloroso, ma liberatorio, del personaggio a cui La Ruina presta voce e corpo, sarà lo spunto per un’occasione di approfondimento di un tema, la diversità e varietà degli orientamenti sessuali e la loro concezione nella società contemporanea, che è ancora troppo lontano dal trovare pacificazione.

A permetterci di andare ancora più a fondo, nel cuore della situazione attuale, sarà la presenza di Marco Coppola, Presidente di Rompere le Catene Onlus, da anni schierato in prima linea nella lotta contro l’omofobia a favore della comunità LGBTQ.

L’incontro è sostenuto dal Servizio per l’integrazione degli stranieri del Dipartimento delle Istituzioni del Canton Ticino, nell’ambito del Progetto per l’integrazione e la prevenzione della discriminazione.

L'immagine può contenere: 2 persone, persone sedute e spazio al chiuso
Annunci

Sul coprifuoco ai migranti richiesto dal Sindaco di Domodossola

 

cropped-image11.jpgComunicato Stampa

Di fronte alla richiesta del Sindaco Pizzi, abbiamo scritto al Prefetto per presentare la nostra preoccupazione per una misura che a nostro avviso mina quei diritti fondamentali riconosciuti dalla Dichiarazione fondamentale dei diritti umani e dalla nostra Costituzione. Siamo oltremodo preoccupati dalla disparità di trattamento dovuta alla provenienza geografica e quindi a condizioni fondamentali della persona, consapevoli di quanto le responsabilità penali siano in ogni caso individuali e non generalizzabili se non attraverso forme di pregiudizio e discriminazione.

Siamo certamente altrettanto allarmati per lo scarso grado di accoglienza, inclusione sociale e integrazione dei migranti sul nostro territorio e certamente sarebbe bene si aprisse una reale riflessione, soprattutto a livello nazionale, che possa avere ricadute pratiche e che possa partire non tanto da diffusi pregiudizi e disinformazioni quanto dalla realtà e dal rispetto della dignità umana.

La nostra associazione, nata per contrastare ogni forma di discriminazione e odio, primo fra queste proprio il razzismo, chiede che si ricominci a ripensare una cultura e un’educazione alla cittadinanza per tutte e tutti. Cittadinanza che non può che partire dai valori costituzionali e non dai pregiudizi.

Rompere le Catene è iscritta al Registro delle associazioni che svolgono attività nel campo della lotta alle discriminazioni presso il Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri e proprio al Dipartimento abbiamo inviato la segnalazione di quanto sta accadendo.

Siamo fiduciosi che i rappresentanti delle Istituzioni siano in grado di ristabilire un clima rispettoso dei diritti fondamentali di tutte e tutti.

Marco Coppola – Presidente Rompere Le Catene Onlus

Veronica Pivetti a Verbania per Happy Together

Oggi Veronica Pivetti a Verbania con due appuntamenti da non perdere!

ore 17:30 – Teatro Maggiore, presentazione del libro “Mai all’altezza. Come sentirsi sempre inadeguata e vivere felice” con l’autrice Veronica Pivetti in dialogo con la giornalista Maria Elisa Gualandris e il pubblico. Sarà possibile acquistare il libro grazie alla presenza della Libreria Alberti Verbania

ore 20:30 Teatro Maggiore: Proiezione del film Né Giulietta né Romeo e dibattito con la regista e attrice Veronica Pivetti.
Presenti i rappresentanti di Agedo Verbania e Arcigay Nuovi Colori Onlus.

Evento della Rassegna cinematografica “Happy Together”
#happytogether #verbania #ilmaggiore #veronicapivetti

https://www.arcigaynuovicolori.it/happy-together-2017-secondo-appuntamento-veronica-pivetti-al-teatro-maggiore-di-verbania/

 

Fiaccolata “Luci fra le Ombre” sabato 28/01 a Verbania

Anche Rompere Le Catene sarà presente alla Fiaccolata “Luci fra le Ombre”.

Accogliamo l’invito alla partecipazione di questo momento che intende manifestare quella solidarietà e quella cultura di inclusione che dovrebbe essere propria di ogni società civile. La nostra associazione si occupa ogni giorno di contrasto alle diverse forme di discriminazione tra cui anche il razzismo e crediamo sia importante promuovere sempre quell’eguaglianza di ogni essere umano, fondamento dei valori democratici e del vivere comune.
16387133_1324682357553325_7170760219321844955_n
16387346_1324682284219999_6372607249662603413_n
16298803_1324682250886669_5065778715610719769_n